A Santa Teresa apre il nuovo ambulatorio della Solidarietà per persone senza fissa dimora

Sabato 23 marzo, alle ore 12.00, all’Opera Santa Teresa del Bambino Gesù verrà presentato il nuovo l’ambulatorio della Solidarietà, progetto dedicato alle persone senza fissa dimora. Saranno presenti l’Arcivescovo di Ravenna-Cervia Lorenzo Ghizzoni, il Prefetto di Ravenna Castrese De Rosa, l’Assessore Gianandrea Baroncini del Comune di Ravenna. La cittadinanza è invitata a partecipare.

L’iniziativa nasce dalla condivisione di un progetto di valenza sociale nel territorio della città, consapevoli del ruolo fondamentale delle iniziative di volontariato e solidarietà in un contesto di disagio economico e sociale, in cui si sono accentuate le disuguaglianze e rese ancora più fragili le situazioni di molte famiglie. Su proposta dell’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri hanno aderito all’iniziativa l’Opera di Santa Teresa del Bambino Gesù, il Polo sanitario Santa Teresa del Bambino Gesù, l’ODV Camminiamo Insieme, il Comitato di Ravenna della Croce Rossa Italiana ODV, la Caritas diocesana di Ravenna, l’Ordine dei Farmacisti, Ravenna Farmacie e Ravenna 33.

Il progetto, ideato in collaborazione con il dottor Mauro Marabini, consiste nella realizzazione di un servizio medico di medicina generale di primo ascolto per persone senza fissa dimora, al di fuori dei percorsi istituzionali, nel quale i bisognosi possano ricevere un supporto diagnostico/terapeutico, le prime cure o indicazioni sanitarie di prima necessità, all’interno di un ambiente riservato eaccogliente. L’ambulatorio si affiancherà a un importante servizio a valenza sociale, avviato da tempo presso l’Opera Santa Teresa del Bambino Gesù, in collaborazione con la Caritas diocesana di Ravenna, denominato “Docce, Guardaroba e Ristoro” per queste persone, offrendo all’interno dei propri spazi, la possibilità di curare la propria igiene personale, effettuare una doccia, cambiare gli indumenti indossati con altri puliti di lavanderia, fare colazione e/o bere qualche cosa di caldo.

La sede dell’attività è stata individuata all’interno della sede dell’Opera di Santa Teresa del Bambino Gesù; verranno messi a disposizione gratuitamente tali spazi resi strutturalmente adeguati per essere conformi ai requisiti richiesti dal processo di autorizzazione istituzionale.

I medici che saranno presenti in ambulatorio lavoreranno, esclusivamente a titolo gratuito, sotto l’egida della Croce Rossa Italiana che assicurerà la collaborazione del Corpo delle Infermiere Volontarie. Il servizio ambulatoriale sarà svolto, almeno in una prima fase del progetto, per una giornata alla settimana, di regola il giovedì mattina dalle ore 10,00 alle ore 12,00. La frequenza potrà essere modificata in relazione alla richiesta dell’utenza e in base alla disponibilità di professionisti volontari. Un ringraziamento particolare per il loro sostegno va ai club service (Lions e Rotary) della nostra città, a Ravenna 33 e ai dipendenti di Ravenna Farmacie per avere donato una prima fornitura del materiale farmaceutico necessario.